Bilbao: 100 mila in piazza a favore dei detenuti dell’Eta

Il corteo di ieri a Bilbao (RAFA RIVAS/AFP/Getty Images)

 

Una grande manifestazione ha invaso ieri le strade di Bilbao, nei Paesi Baschi, che hanno visto sfilare circa 100 mila persone in favore dei militanti dell’Eta detenuti. Il governo centrale aveva impedito la marcia, ma la folla si è riversata nelle strade ignorando il divieto e chiedendo migliori condizioni di detenzione per gli  indipendentisti baschi al grido di “i prigionieri baschi a casa”.

La marcia è una tradizione che si ripete annualmente, ma quest’anno ha assunto un significato particolarmente forte, tanto per l’enorme partecipazione, quanto per l’eterogeneità delle adesioni istituzionali raccolte: infatti, a fianco dei partiti minoritari della sinistra indipendentista basca, si trovavano i conservatori del Partito nazionalista basco, che sono al governo nella regione.

La principale richiesta del corteo riguardava il secco rifiuto del governo di Rajoy di consentire il trasferimento dei militanti dell’Eta in penitenziari più vicini ai loro luoghi d’origine, ma è espressione di un sentimento secessionista sempre più diffuso anche nei Paesi Baschi, dopo quello emerso da Barcellona e dalla Catalogna.

 

Redazione