Egitto, scontri tra islamisti e polizia: uccisi 2 studenti nell’università di Ain Shams

Proteste in Egitto (Getty images)

Due studenti universitari sono stati uccisi questa notte durante gli scontri che si sono verificati tra studenti islamisti e la polizia che ha fatto irruzione nel campus dell’università di Ain Shams, ad est del Cairo.

Una notizia che è stata diffusa dal gruppo degli Studenti contro il golpe che sostiene il deposto presidente Mohammed Morsi.

Ieri al Cairo, si sono tenute varie manifestazioni in tre università del Cairo, in vista del referendum sulla Costituzione che si voterà domani e mercoledì.

La polizia è intervenuta nelle università per contenere le proteste sparando gas lacrimogeni per rispondere ai giovani che hanno lanciato pietre, dato fuoco a pneumatici e bloccato alcune strade: 19 persone, tra cui 4 donne, sono state arrestate.
Le manifestazioni sono state sostenute dai Fratelli musulmani e dai loro alleati.

Da parte sua, il presidente ad interim, Adly Mansour, ha invece chiesto ai cittadini di recarsi alle urne martedì e mercoledì, per “condurre la nave della nazione nei porti della salvezza”.

Redazione