Roberta Ragusa, spunta una sensitiva: “Il corpo è sul Monte Serra”

Roberta Ragusa

Nuova pagina legata al giallo di Roberta Ragusa, la donna scomparsa esattamente due anni fa dalla provincia di Pisa. Il sito web del quotidiano toscano “La Nazione” ha rivelato che “una sensitiva ha trovato, sul Monte Serra, il luogo in cui si troverebbero i resti della moglie di Antonio Logli”.

Due giorni fa c’è stata  la manifestazione in ricordo della donna a due anni dalla scomparsa. E proprio durante la manifestazione è stato rivelato questo particolare da Tiziano Vason, volontario della protezione civile di Firenze. ”La donna – ha aggiunto – ha individuato un canalone a circa 400 metri di distanza dal centro abitato di Castelvecchio Compito, sul versante lucchese del Monte Serra”.

“L’uomo – racconta lanazione.it – ha poi sottolineato che la sensitiva e’ fortemente provata dal punto di vista emotivo e nelle prossime ore decidera’ in quale forma mettersi in contatto con le forze dell’ordine”. Ora, ha concluso Vason, ”vuole mantenere l’anonimato e non vuole essere contattata dai mass media pero’ noi eravamo con lei e ci ha detto che il corpo si trova a un metro di profondita’ nel sottosuolo e credo che valga la pena andare subito a controllare”.

 

Donatella Raggini, da Cesena,volontaria del gruppo Facebook ‘Troviamo Roberta Ragusa’ ha parlato così della sensitiva: ”La conosco bene – ha detto – e non e’ una persona in cerca di pubblicita’. Il posto lo ha individuato attraverso le sue ‘visioni’: un sasso particolare, un frammento di nylon blu e un albero tagliato. Tutti indizi che oggi erano presenti e ben visibili nel luogo dove siamo andati”.

Redazione online