Interrogazione urgente Pd: “Alfano torni in Parlamento a riferire su Shalabayeva”

Angelino Alfano (Foto: VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

 

I senatori del Pd Isabella De Monte, Laura Cantini, Francesco Scalia ed Andrea Marcucci hanno presentato un’interrogazione indirizzata al Ministro dell’Interno Angelino Alfano, presentando “la richiesta urgente di un chiarimento del ministro, a seguito delle dichiarazioni fornite ai giornali ed alla Procura da Procaccini” sul caso Shalabayeva, la moglie del dissidente kazako Mukthar Ablyazov espulsa dall’Italia con la figlia, lo scorso maggio.

Le dichiarazioni alle quali fanno riferimento i parlamentari sono così esposte nella richiesta di spiegazioni: “Alfano disse in Parlamento che sul caso Shalabayeva ‘non era mai stato informato’. Il suo ex capo di gabinetto Procaccini, ascoltato dalla Procura, ha fornito una ricostruzione molto diversa. A questo punto il capo del Viminale deve decidere se non sia il caso di aggiornare la sua versione dei fatti”.

“Procaccini – continua la nota – ha detto ai giudici di essere stato informato dal ministro di una comunicazione avvenuta con l’ambasciatore del Kazakistan riguardo ad una questione di grave minaccia alla pubblica sicurezza. Aveva forse preventivamente autorizzato le nostre forze di polizia? Infatti a poche ore di distanza, il 28 maggio dello scorso anno a Casal Palocco viene condotto un vero e proprio blitz che portò tre giorni dopo all’espulsione dei familiari di Ablyazov”.

I 4 senatori Pd hanno indicato anche un filone d’inchiesta che sarebbe stato completamente trascurato dal Ministero dell’Interno nel far luce sul caso diplomatico internazionale: durante il blitz che portò all’espulsione dei familiari del dissidente kazako, infatti, il cognato della Shalabayeva, Bolat Seraliyev, sarebbe stato selvaggiamente picchiato. A supporto della denuncia ci sarebbero anche  i referti del pronto soccorso dell’ospedale Aurelia di Roma.

 

Redazione