Legge elettorale, il Pd chiede una “decisione rapida su un testo”

Il logo del Partito Democratico (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

In conferenza stampa nella sede del Pd, a conclusione della segreteria del Partito, Lorenzo Guerini, portavoce della stessa, ha spiegato che nell’incontro di oggi ci si è soffermati sull’esame “della situazione politica generale, con particolare riferimento al tema della legge elettorale e delle riforme istituzionali, concentrando l’attenzione anche sulle proposte sul lavoro e alla direzione del partito in programma domani pomeriggio”.

Nella segreteria si è affrontato “un lavoro che ha come fine quello di sviluppare l’iniziativa sulla legge elettorale cominciata con la lettera che il segretario Matteo Renzi ha inviato alle forze politiche ad inizio gennaio”, poiché “le regole devono essere confrontate con tutti per arrivare a una legge condivisa e l’auspicio è che ci sia un atteggiamento responsabile da parte di tutte le forze politiche, che non si faccia melina ma che ci sia una decisione rapida su un buon testo”.

Guerini ha poi aggiunto che “domani [nel corso della direzione del partito, ndr] ci saranno ancora passi in avanti sul percorso che ci porterà al testo di fine gennaio”, ma “siamo in linea con quanto contenuto nella lettera del segretario”. Infine l’esponente democratico ha sottolineato: “In noi rimane salda l’intenzione che vi sia uno sviluppo positivo che porti, entro la fine di gennaio, un testo condiviso in aula”.

Redazione online