New Delhi: nuovo caso di stupro, vittima una turista danese

Il luogo dello stupro (SAJJAD HUSSAIN/AFP/Getty Images)

Ancora un caso di stupro in India e ancora una volta, come nel recente episodio di una donna di nazionalità polacca violentata da un tassista davanti alla sua bimba di appena due anni, la vittima è una donna straniera, in questo caso danese. Lo stupro è avvenuto nel quartiere turistico di Paharganj, nel centro della capitale indiana e al momento gli inquirenti stanno vagliando la posizione di una quindicina di soggetti, che potrebbero essere coinvolti nella vicenda. Il branco che ha portato a compimento la violenza sarebbe composto, secondo quanto emerge da diverse dichiarazioni, da un totale di otto uomini, ma al momento non vi è stato nessun arresto.

La turista, che si era persa nei pressi di Connaught Place e stava chiedendo indicazioni per tornare in albergo, è già tornata in Danimarca. Lo ha spiegato la polizia locale: “Si era persa quando l’incidente è avvenuto. La polizia ha identificato dei sospetti ed è in procinto di interrogarli. L’inchiesta è in corso”. Amit Bahl, proprietario dell’Amax Hotel, dove la donna stava alloggiando, si è detto sconvolto dall’episodio, spiegando: “Quando è arrivata era in lacrime e in condizioni terribili. Mi vergogno davvero tanto che succedano queste cose”.

Redazione online