Afghanistan: i tedeschi potrebbero prolungare la missione militare

Angela Merkel e Hamid Karzai, durante una visita del presidente afghano a Berlino (Sean Gallup/Getty Images)

Entro la fine di questo anno è prevista la conclusione della missione Isaf della Nato in Afghanistan. Alcuni militari del contingente internazionale potrebbero però continuare a rimanere nel Paese, fungendo da supporto alle forze di sicurezza afghane. E’ quanto dovrebbe accadere per i militari tedeschi, stando a quanto riferisce il settimanale “Der Spiegel”, rivelando una telefonata tra la cancelliera Angela Merkel e il presidente afghano Hamid Karzai sulla questione.

Merkel avrebbe chiamato Karzai proprio per prospettargli una “possibile estensione” della durata della missione militare tedesca in Afghanistan. E’ quanto fonti governative di Berlino avrebbero rivelato a “Der Spiegel”. L’estensione della missione dovrebbe riguardare un contingente ridotto di soldati tedeschi che rimarrà nel Paese anche dopo il 2014, con il compito di addestrare i soldati afghani; le truppe di combattimento, invece, dovrebbero fare rientro in patria coma da programma.

Al momento si trovano in Afghanistan circa 3.100 militari tedeschi, alla fine della missione Isaf ne rimarranno 800 con funzioni di supporto all’esercito afghano, come del resto previsto anche dall’accordo tra Stati Uniti e Afghanistan che deve tuttavia ancora essere definito nei contenuti.

Redazione