Standard&Poor’s: nessuna ripresa nel 2014 per le banche italiane

soldi
Soldi (Getty Images)

Brutte notizie per le banche italiane: nel 2014 le sofferenze cresceranno. Lo fa sapere l’agenzia di rating Standard&Poor’s, che ha stilato un report dal quale risulta che le maggiori perdite per le banche nella riscossione dei crediti verranno dalle piccole e medie imprese, in gravi difficoltà in questo momento.

Utili bassi, modesta capitalizzazione e costo della raccolta di capitale in aumento, se sarà diminuita la dipendenza dalla Banca centrale europea, aggraveranno la situazione finanziaria già precaria di molte banche italiane.

La ripresa è dunque lontana e non ci sarà nel 2014.

Redazione