Serbia: elezioni politiche anticipate a marzo

Aleksandar Vucic (Foto: ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

Il vicepremier Aleksandar Vucic ha annunciato oggi che in Serbia si terranno elezioni politiche anticipate, probabilmente il 16 marzo prossimo. Vucic ha dato all’annuncio nel corso del suo intervento al congresso del Partito del progresso serbo (Sns, conservatore), di cui è leader, che è in corso a Belgrado per il rinnovo delle cariche direttive. Il leader politico ha detto che domani proporrà le elezioni anticipate alla riunione della presidenza del suo partito, affinché si rispetti la volontà del popolo, ha spiegato.

Le elezioni legislative si terranno insieme alle municipali anticipate a Belgrado. “È arrivato il tempo di chiedere conto al popolo” del nostro operato, ha detto Vucic al congresso. “Abbiamo fatto un buon lavoro, ma possiamo fare ancora meglio nel futuro”, ha sottolineato il vicepremier, aggiungendo che “con l’inizio del negoziato di adesione alla Ue è stato tracciato il cammino nel futuro, ma ora sono necessarie profonde riforme economiche e sociali“.

Il Partito del progresso serbo è forza di maggioranza relativa nella coalizione di governo con i socialisti del premier Ivica Dacic. I sondaggi lo attestano al primo posto con consensi compresi tra il 40% e il 45%. Il partito democratico (Ds) dell’ex presidente Boris Tadic viene dato invece al 14%-15%.

In Serbia le ultime elezioni politiche si sono svolte meno di due anni fa, nel maggio 2012.

Redazione