Giovanardi a Roma fa volantinaggio anti-legalizzazione cannabis

Carlo Giovanardi e Silvio Berlusconi (getty images)
Carlo Giovanardi e Silvio Berlusconi (getty images)

 

 

L’ex ministro Carlo Giovanardi, autore nel 2006 insieme a Gianfranco Fini di una legge repressiva sulle droghe, che equipara giuridicamente quelle pesanti a quelle leggere, è stato protagonista ieri di un volantinaggio alla Galleria Alberto Sordi a Roma. Il tema del materiale proposto è stato lo stesso: il senatore del Ncd, insieme ad altri giovani della neonata formazione politica, ha distribuito volantini nei quali contesta duramente la proposta di Civati di legalizzare le droghe leggere e accusa i consumatori di cannabis di avere i buchi nel cervello.

In una nota, Giovanardi ha precisato, in merito alla sua mobilitazione: ‘Giuseppe Civati del PD ha presentato una proposta di legge per la legalizzazione della cannabis. Noi del NCD stiamo invece organizzando in tutta Italia manifestazioni per diffondere il messaggio di Paolo Borsellino, poi assassinato dalla mafia, che spiegava ai ragazzi di una scuola che la legalizzazione delle droghe sarebbe un grande regalo per la criminalità organizzata, che dalla legalizzazione stessa trarrebbe ulteriori benefici per i suoi ignobili traffici. Tra Pippo Civati e Paolo Borsellino, scegliamo Borsellino che affermava: “E’ da dilettante di criminologia quello di pensare che liberalizzando il traffico di droga sparirebbe del tutto il traffico clandestino e si fermerebbero queste unghie dell’artiglio della mafia” ‘.

 

Redazione