Istat: disoccupazione in lieve calo a dicembre

Disoccupato alla ricerca di lavoro (CONTROLUCE/AFP/GettyImages)
Disoccupato alla ricerca di lavoro (CONTROLUCE/AFP/GettyImages)

Il tasso di disoccupazione nel mese di dicembre 2013 ha toccato il 12,7%, in lieve calo rispetto al record registrato a novembre quando, dopo una prima stima al 12,7%, venne successivamente rivisto al rialzo al 12,8%. Sono i dati comunicati dall’Istat.

Quello di dicembre è il primo calo del tasso di disoccupazione su base mensile dal mese di giugno 2013, anche se si tratta di un riduzione di appena lo 0,1%. Su base annua, invece, la disoccupazione registra ancora un aumento, crescendo dell’1,2%.

Questa riduzione su base mensile dei disoccupati in senso stretto, cioè coloro che sono alla ricerca di un lavoro, 32mila in meno a dicembre rispetto a novembre, devo però raffrontarsi con un calo di 25mila unità degli occupati e un aumento degli inattivi, cioè coloro che non hanno un lavoro e non lo cercano, che a dicembre sono cresciuti di 51mila unità. un dato impressionante in un solo mese.

Anche la disoccupazione giovanile per la fascia tra i 15 e i 24 anni registra un lieve calo su base mensile, sempre dello 0,1%, attestandosi a dicembre al 41,6%. Si tratta del primo calo dallo scorso maggio, ma la disoccupazione giovanile cresce ancora su base annua, a +4,2%. I giovani disoccupati in cerca di lavoro sono nel nostro Paese 671mila.

Riguardo ai livelli di occupazione, a dicembre 2013 gli occupati in Italia sono 22 milioni 270 mila, in diminuzione dello 0,1% rispetto a novembre (-25mila) e dell’1,9% su base annua (-424mila). Il tasso di occupazione è del 55,3%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese di novembre e di 1,0 punti rispetto a dicembre 2012. I giovani (15-24 anni) occupati in Italia a dicembre 2013 sono 943 mila, in aumento dello 0,7% rispetto a novembre (+7 mila), ma in calo su base annua del 9,6%, ovvero 100 mila in meno.

Questi dati Istat sono ancora provvisori.

Redazione