Scandalo Mastrapasqua, Letta assicura: “Presto riforma della governance Inps”

Enrico Letta (GEORGES GOBET/AFP/Getty Images)
Enrico Letta (GEORGES GOBET/AFP/Getty Images)

“Un ente nazionale come l’Inps deve essere guidato in esclusiva, così come io esercito il mio ruolo in esclusiva”, con queste parole il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha annunciato – al termine del Consiglio dei Ministri di oggi – che presto incontrerà le parti sociali per discutere della riforma della presidenza dell’istituto previdenziale, dopo lo scandalo che ha coinvolto il suo presidente Antonio Mastrapasqua. Letta ha sostenuto: “Abbiamo iniziato un percorso sulla nuova governance dell’Istituto”.

“Accelereremo in modo tale che si copra il vuoto normativo che c’è oggi riguardo alla fusione Inps- Inpdap” – ha aggiunto Letta – “Il ministro Giovannini farà una consultazione con le organizzazioni sindacali e le forze sociali a brevissimo. Presentiamo oggi un disegno di legge con procedura di urgenza alle Camere che indica che per il governo il presidente di un ente pubblico nazionale deve essere fatto in esclusiva e non in regime di conflitto di interessi”.

Poi il premier ha precisato: “Ovviamente il governo non si sovrappone all’azione della autorità giudiziaria che è in corso ma alcune considerazioni ci obbligano ad intervenire. C’è un regime di incompatibilità sancito per tutte le più alte cariche dello Stato, ma non per cariche rilevanza fondamentali quali enti pubblici nazionali”.

Nei giorni scorsi, il presidente Inps è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Roma: gli vengono contestati circa 14 milioni di euro di rimborsi non dovuti, ottenuti dalla struttura dove l’uomo ha svolto il direttore generale dal 2011 al 2013, l’Ospedale Israelitico di Roma. I reati per i quali è indagato sono truffa, falso ideologico e abuso d’ufficio.

Redazione online