Alfano: “Bentornato Casini, ora via con le primarie”

Angelino Alfano (Getty images)
Angelino Alfano (Getty images)

 

Intervistato dalla Stampa, il leader di Ncd Angelino Alfano ha parlato dei piani futuri della sua coalizione e del ritorno del leader del Centro Pierferdinando Casini: ”A Casini dico bentornato. Quello della Casa delle libertà del 2001, che ci ha fatto vincere le elezioni, mi sembra lo schema politico più funzionale al centrodestra italiano.

“Ci batteremo per scegliere la futura leadership con regole democratiche. La futura classe dirigente dovrà nascere dalle primarie”.

“In Italia – prosegue il vice Premier –  faremo in modo di creare un collegamento sempre più stretto tra i partiti affiliati al popolassimo europeo. Stavolta abbiamo un percorso agevolato da Renzi, che ha scelto di collocare il suo partito nell’alveo del socialismo europeo. Ciò avrà l’effetto – spiega Alfano – di rendere inevitabile un forte raccordo tra quanti si richiamano invece al Ppe”.

“Se ci siamo separati da Forza Italia – aggiunge Angelino Alfano – è per motivi che non attengono alla nostra futura collocazione, semmai riguardano i limiti dell’estremismo e le modernizzazioni di cui questo Paese ha bisogno». La legge elettorale «ormai è incamminata sui binari giusti. Torniamo a parlare di lavoro da creare, di tasse da ridurre, di sostegno a famiglie e imprese», afferma Alfano. Sulla riforma «c’è stata un’operazione maldestra, che non è andata a segno, per ridurre la politica italiana a due soli partiti anzichè a due grandi coalizioni. Insisteremo per introdurre le preferenze, ma intanto possiamo dichiararci soddisfatti: un conto sarebbe stato intruppare tutto il centrodestra dentro Forza Italia; altra cosa sarà un’alleanza paritaria che veda partecipi noi del Ncd, la Lega, i Fratelli d’Italia e adesso anche l’Udc”.

Redazione online