Zhang Yimou (Chung Sung-Jun/Getty Images)

Zhang Yimou (Chung Sung-Jun/Getty Images)

Era stato condannato ad una pesante multa di 7,48 milioni di yuan (circa 900mila euro) per aver violato la legge sul figlio unico. Stiamo parlando del celebre regista cinese Zhang Yimou, reo di aver fatto troppi figli: quattro, avuti da due diverse donne. Per questo motivo al regista era stata inflitta l’ammenda da un tribunale di Binhu, distretto della Cina orientale dove Yimou risiede con la compagna Chen Ting.

Nonostante le iniziali proteste, ieri Zhang Yimou ha pagato la multa. Lo ha comunicato via internet il dipartimento per la Propaganda di Binhu. Il regista ha avuto tre figli dall’attuale compagna e uno dalla prima moglie.

La legge sul figlio unico venne introdotta in Cina nel 1979 per contenere l’imponente crescita demografica del Paese, ma non sempre è stata rigorosamente osservata. I cinesi più ricchi hanno potuto finora evitare di rispettarla pagando soltanto delle multe, anche se ingenti.

Dallo scorso dicembre, tuttavia, la legge è stata abolita, con l’introduzione di una nuova norma che permetterà ad ogni coppia cinese di avere fino a due figli. Questa nuova legge permetterà anche di contenere il grande numero di aborti selettivi, praticato da molte famiglie per avere il figlio maschio.

Redazione