Pakistan: esplodono tre gasdotti in Belucistan

Attentato contro autocisterne Nato in Belucistan, Pakistan (STR/AFP/Getty Images)
Attentato contro autocisterne Nato in Belucistan, Pakistan (STR/AFP/Getty Images)

Nel nel sudovest del Pakistan, la martoriata regione del Belucistan, al confine con l’Afghanistan, è stata colpita da un nuovo attentato. Tre gasdotti sono stati fatti esplodere dai separatisti dell’Esercito repubblicano del Belucistan. La notizia è stata data dai media pakistani. L’attentato ha causato l’interruzione dei rifornimenti di gas a milioni di abitanti della regione e mette a rischio anche quelli alla provincia del Punjab. Le esplosioni hanno investito le condutture del gasdotto nel distretto di Rahim Yar Khan. La riparazione dei tratti danneggiati richiederà alcuni giorni.

L’attentato è stato rivendicato dai separatisti del Belucistan tramite il loro portavoce, Sarbaz Baluch. L’uomo ha spiegato che il gesto è una ritorsione per l’uccisione di alcuni esponenti dei separatisti avvenuta nei giorni scorsi.

Il Belucistan è da tempo zona di attentati, con numerosi attacchi contro i mezzi della Nato, in particolare le autocisterne che riforniscono di carburante le truppe Isaf in Afghanistan.

Redazione