Lega. Salvini su Renzi ipotizza collaborazione

Matteo Salvini (screenshot SkyTg24)
Matteo Salvini (screenshot SkyTg24)

Si chiama anche lui Matteo e come Renzi è stato eletto segretario nel corso delle primarie svoltesi l’8 dicembre dello scorso anno. Il nuovo leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ha tenuto oggi una conferenza stampa dopo essersi recato al palazzo della Cassazione, a Roma, per presentare alcune proposte di referendum (nella fattispecie su abolizione della Legge Merlin, abolizione delle Prefetture, abolizione Legge Mancino e, ancora, abolizione Legge Fornero). Nel corso del colloquio con i giornalisti, Salvini ha detto la sua su questioni di carattere generale ed ha parlato dell’impasse governativo attualmente in corso.

Il segretario del Carroccio ha commentato l’ipotesi di un cambio di guardia a Palazzo Chigi e di un ingresso del sindaco di Firenze, Matteo Renzi, con queste parole: “Visto che non siamo pregiudizialmente contro nessuno, se davvero il prossimo premier dovesse chiamarsi Matteo Renzi senza passare per il voto popolare noi andremo a vedergli le carte in mano e chiederemo di portargli le nostre proposte. E magari sulle riforme ci stupirà”.

Redazione online