Olimpiadi Sochi 2014: Innerhofer punta la terza medaglia

 

Christof Innerhofer (Getty images)
Christof Innerhofer (Getty images)

 

Argento in discesa libera, bronzo in supercombinata, ora a Christof Innerhofer manca l’oro che proverà a conquistare domenica in supergigante. La speranza del tris non è un’utopia; “Inner” nel superG ha vinto il titolo mondiale nel 2011 a Garmish e non parte certamente da outsider.
Il bronzo di oggi è arrivato inaspettatamente, il finanziere azzurro era nettamente in ritardo dopo la discesa, ma in slalom ha effettuato un recupero pazzesco. I pali stretti non sono la sua disciplina preferita, ma con il 3° tempo ha fatto un recupero prodigioso e ha cancellato l’8° della discesa.

Lo stesso Innerhofer stenta ancora a crederci: “Incredibile pazzesco. Era un sogno vincere una medaglia, ora ne ho addirittura due. Dopo la discesa, pensavo che non fosse il caso di sforzarmi troppo, invece non mi sono risparmiato. Mi sono presentato allo slalom senza alcun assillo, quando ho visto che sono salito sul podio non ho potuto crederci”.

In superG la concorrenza è agguerrita; da tenere d’occhio soprattutto Svindal, campione olimpico in carica e grande deluso da questi giochi.

Marco Galluzzi