Alfano, attacco a Berlusconi : “Irriconoscibile, si è circondato di troppi inutili idioti”

Angelino Alfano (getty Images)
Angelino Alfano (getty Images)

Angelino Alfano alla convention degli amministratori del Nuovo Centrodestra a Roma ha parlato del suo ormai ex alleato Berlusconi: “Per la prima volta sabato scorso in Sardegna ho sentito Silvio Berlusconi irriconoscibile ai miei occhi, per la rabbia e il rancore che mai hanno caratterizzato il Silvio Berlusconi che abbiamo conosciuto”.

“Per la prima volta – continua il vicepremier uscente – ci siamo sentiti davvero distanti da Forza Italia, dal suo modo di concepire la politica e dalla violenza nel trattare chi vuole costruire il nuovo centrodestra. “Forza Italia – ha poi aggiunto – era al 38% ora al 22% a forza di trattare male”.

“Silvio Berlusconi si è circondato in questi anni di troppi inutili idioti, a questi comunichiamo da oggi che migliaia di donne e uomini eletti con le preferenze nelle amministrazioni saranno per strada a spiegare che sono stati inutili idioti che hanno rovinato il sogno di Berlusconi. Il Ncd farà la rivoluzione liberale”.
Secondo Alfano, “se nascerà un nuovo governo, il Ncd vorrà essere l’avvocato del ceto medio che ha sofferto e che chiede rappresentanza perchè nè la sinistra nè il centrodestra che preferisce stare all’opposizione facendo una politica di rancore piuttosto che di proposta lo può fare.

Poi Alfano a parlato di Matteo Renzi: “Renzi si guardi alla sua sinistra, i freni possono arrivare solo da lì. A Renzi dico che se il programma non sarà di centrosinistra e non avremo Vendola tra i piedi noi non saremo riformatori, ma saremo rivoluzionari» ha detto Alfano chiudendo il convegno con gli amministratori locali di Nuovo Centro Destra. «Noi abbiamo una grande ambizione: la rivoluzione liberale la faremo noi”, ha aggiunto Alfano.

 

Redazione oline