New York: trovato il corpo senza vita dello stilista italo americano Savoia

Michele Savoia (screenshot BBC online)
Michele Savoia (screenshot BBC online)

E’ stato ritrovato il corpo dello stilista italo americano Michele Savoia, di 55 anni, emerso dalle acque del fiume Hudson, a Manhattan, vicino allo yacht in cui viveva, attraccato a Chelsea Piers.

Noto come “The Tailor”, “il sarto”, Savoia era il proprietario dell’atelier “House of Savoia”, specializzato nella realizzazione di capi retrò stile anni Trenta,
Savoia ha vestito molte star come Robert de Niro, Mickey Rourke, Ricky Martin e Chris Noth e aveva realizzato anche i costumi di alcune produzioni cinematografiche e di musical di Broadway.

Secondo quanto si apprende, lo stilista era stato visto l’ultima volta giovedì scorso ad una festa organizzata da Paris Hilton.
La polizia sta indagando sulla sua morte per accertare se si tratta di un omicidio o un suicidio: infatti, secondo alcune testimonianze, lo stilista stava attarversando un periodo di difficoltà economiche, tanto che recentemente aveva venduto per 5mila dollari una sua molto amata Harley Davinson al banco dei pegni.

Tuttavia come riportano i media americani la polizia sospetta anche che lo stilista, tornando da una serata in cui aveva bevuto, sia caduto nell’acqua accidentalmente.
Tesi sostenuta anche da un intimo amico di Savoia, Kevin James Dalton che, come riporta il New York Times, sostiene che Savoia, tornando da una festa, sia scivolato sulla rampa in alluminio che porta alla sua barca, finendo nelle gelide acque.

“Sapevo che era nell’acqua. Sono felice che abbiano trovato il suo corpo”, ha commentato la fidanzata dello stilista, Juli Berg, 47 anni, al Daily News.

Redazione