Cologno Monzese. In manette sindaco e assessore per tangenti

Comando operativo della Guardia di Finanza (Getty images)
Comando operativo della Guardia di Finanza (Getty images)

Sono stati tratti in arresto questa mattina Raffaele Cantalupo e Maurizio Diaco, rispettivamente vicesindaco e assessore della giunta comunale di Cologno Monzese. Entrambi sono stati messi in manette durante un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza per ordine della procura di Monza che si sta occupando da tempo di tangenti e, in particolare, di una mazzetta da 300.000 euro che, stando alle ipotesi degli inquirenti, i due fermati avrebbero consentito l’inserimento illegale di un’azienda all’interno di una gara d’appalto con cui si doveva scegliere la ditta alla quale affidare il servizio di nettezza urbana e smaltimento dei rifiuti cittadino. In cambio dell’inserimento nel progetto, Cantalupo e Diaco avrebbero ottenuto una cosiddetta “bustarella”.

Le ricerche condotte per la Procura ampliano lo scenario dell’operazione Clean City con cui gli inquirenti hanno scoperto un sistema tangenti il quale avrebbe al centro l’azienda Sangalli di Monza. Proprio alla Sangalli appartiene un altro degli arrestati, Fortunato Deleidi, ma sarebbero coinvolte nel piano anche le ditte Area Sud Milano Spa e la San Germano Srl.

 

Redazione online