Roma. Arrestata rapinatrice di ambulanti: li stordiva con caffè corretto al sonnifero

Un'auto della polizia (Foto: FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Un’auto della polizia (Foto: FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

E’ stata tratta in arresto nel corso di un’operazione condotta dalla Polizia e coordinata dagli investigatori del Commissariato Romanina, una donna ritenuta responsabile di numerose rapine commesse a danno di venditori ambulanti nella zona della capitale. A stupire ed attirare l’attenzione delle cronache è stato il modus operandi utilizzato dalla rapinatrice, una quarantottenne già conosciuta agli inquirenti per aver commesso atti simili in passato: la donna era solita avvicinarsi alla bancarella presa di mira ed iniziare una conversazione con il commerciante malcapitato, fingendosi una potenziale compratrice; dopo una breve conversazione la ladra offriva al venditore un caffè in cui aveva accuratamente fatto scendere alcune gocce di sonnifero apprestandosi a rubare denaro e oggetti preziosi.

Le indagini hanno avuto successo grazie alle numerose denunce e alle ricostruzioni della fisionomia della donna che in molti tra i commercianti sono riusciti a fornire agli inquirenti. Sembra infatti che gli ambulanti fossero parzialmente vigili, sebbene incapaci di muoversi e di contrastare l’azione della rapinatrice, durante il furto.

 

Redazione online