Parma, Cassano: ”Nessuna chiamata dall’Italia. Napoli piazza ideale per me, ma resto in Emilia. E su Mazzarri e il Milan…”

Antonio Cassano (getty images)
Antonio Cassano (getty images)

 

Antonio Cassano è l’uomo del giorno, dopo aver abbattuto quel che resta di questo derelitto Milan dell’ultimo periodo. Tutti lo cercano, tutti lo vogliono, tranne forse l’Italia di Cesare Prandelli, che secondo quanto dichiarato da ‘Fantantonio’ nella trasmissione di Italia 1 ‘Tiki Taka’, non ha ricevuto nessuna chiamata: ”Nessuno mi ha ancora chiamato, ma io ci spero. Perché è un anno e mezzo che non mi convocano? Un’idea ce l’ho. Da 4-5-6 mesi dico che vorrei andare al Mondiale perché chiudere la carriera senza un Mondiale per me sarebbe un rammarico, ma i sogni veri e propri sono altri: un altro figlio, la famiglia e altre cose”. – queste le parole di Cassano, che poi parla di tanti altri argomenti -. Io al Napoli? Sarebbe la piazza ideale per un testa matta come la mia: chissà cosa succederebbe se le cose andassero bene… ma io ora sono super felice a Parma e probabilmente chiuderò la carriera qui – parole riportate da Sportmediaset -. E’ per colpa di Mazzarri se sono andato via dall’Inter, mi ha fatto andare via lui. Ho sentito che vorrebbe fare il Ferguson: io so i mali che patisce, ma meglio che lascio stare… Il Milan? L’ho detto e lo ripeto: sono interista dalla nascita e lo sarò fino alla morte. Non ho mai attaccato i tifosi rossoneri, ma qualcuno che è in società. I tifosi rossoneri mi sono stati vicini, soprattutto in momenti difficili. Gli sfottò ci possono stare perché sono interista, ma con loro nessun problema”.

Marco Orrù