Ue, Italia: Cosa nasconde il sorriso tra Barroso e Van Rompuy? Ecco il video

Scambio di sorriso tra Barroso e Van Rompuy (screen shot youtube)
Scambio di sorriso tra Barroso e Van Rompuy (screen shot youtube)

Un semplice sorrisino al termine della domanda sollevata da un giornalista durante la conferenza stampa sul tema dell’incontro con le parti sociali al Consiglio Europeo che si è svolto ieri: “Cosa ne pensate delle riforme di Renzi?”.

A quel punto,il presidente della Commissione Ue tra José Manuel Barroso e quello del Parlamento Herman van Rompuy in un istante si sono guardati rivolgendosi “un sorrisino” sul quale sono scattate immediatamente le ipotesi dei media.

Il sorriso era rivolto alla situazione dell’Italia oppure come vociferano i più era per il fatto che Barroso e Van Rompuy si sono rivolti un sorriso perché stavano decidendo su chi avrebbe risposto per primo?

Ma quel sorriso ha rievocato un’altra situazione che si è verificata nell’ottobre del 2011 tra l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy e la cancelliera tedesca Angela Merkel, quando fu rivolta loro una domanda sull’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Insomma se da una parte la Commissione europea guarda speranzosamente al programma di riforme annunciato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi dall’altra non lascia la libertà di deroga sui paletti fissati dalle norme Ue per i conti pubblici

Quel sorriso può essere interpretato come un “non detto” che potrebbe nascondere anche un certo imbarazzo nel dover pronunciarsi su una questione ciclica per l’Italia in vista non solo delle elezioni europee ma anche della presidenza dell’Italia a Luglio 2014.

Redazione

ECCO IL VIDEO:

LEGGI ANCHE:
Renzi al Consiglio Europeo: “Progetto di riforme apprezzato in Europa”
Consiglio Europeo. Botta e risposta tra Renzi e Barroso. Amnesty protesta per i rifugiati