Papa Bergoglio all’Angelus: “La misericordia supera il pregiudizio”

Papa Bergoglio (getty images)
Papa Bergoglio (getty images)

Nella terza domenica di Quaresima, Papa Francesco si sofferma sull’incontro di Gesù con la donna samaritana, “avvenuto a Sicar, presso un antico pozzo dove la donna si recava ogni giorno per attingere acqua. Quel giorno – spiega il Papa ai fedeli arrivati in Piazza San Pietro – vi trovò Gesù, seduto, ‘affaticato per il viaggio’. Egli subito le dice: ‘Dammi da bere’. In questo modo – prosegue Papa Francesco – supera le barriere di ostilità che esistevano tra giudei e samaritani e rompe gli schemi del pregiudizio nei confronti delle donne”.  “La misericordia è più grande del pregiudizio. Questo dobbiamo impararlo bene: la misericordia è più grande del pregiudizio”, ha sottolineato Bergoglio


Il pontefice ha ricolto un saluto ai maratoneti: “Un saluto particolare rivolgo ai maratoneti e agli organizzatori di questo bell’evento sportivo della nostra città”. Lo ha detto Papa Francesco al termine dell’Angelus salutando i partecipanti e i promotori della Maratona di Roma, il cui percorso oggi faceva transitare gli atleti anche davanti a Piazza San Pietro.


Papa Francesco al termine dell’Angelus  ha ricordato che “domani ricorre la Giornata Mondiale della Tubercolosi: preghiamo per tutte le persone colpite da questa malattia – ha detto -, e per quanti in diversi modi le sostengono”

Redazione online