Processo escort Bari, Berlusconi tra i testi

Gianpi Tarantini (Getty Images)
Gianpi Tarantini (Getty Images)

C’è anche Silvio Berlusconi tra i testi chiamati a deporre nel processo contro il presunto giro di escort organizzato dall’imprenditore Gianpaolo Tarantini, che sarebbero state portate nelle residenze romane dell’ex premier a cavallo tra il 2008 e il 2009. Oltre a ‘Gianpi’, sono a giudizio a Bari anche il fratello di questi, Claudio, ‘l’ape regina’ Sabina Began, le attrici Letizia Filippi e Francesca Lana, e i soci in affari dei Tarantini, Pierluigi Faraone e Massimiliano Verdoscia.

Per tutti, l’accusa è a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata all’induzione, al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione di 26 donne. Oltre all’ex premier, sono stati ammessi a testimoniare anche l’ex consigliere regionale lombarda Nicole Minetti, le showgirl Manuela Arcuri e Sara Tommasi, oltre al fratello minore di Silvio Berlusconi, Paolo.

Il processo è stato aggiornato al 17 aprile, intanto il tribunale di Bari ha disposto anche una perizia su tutte le intercettazioni telefoniche e ambientali connesse a questo procedimento, oltre a quelle della procura di Napoli, riguardanti sms tra Berlusconi, Sara Tommasi e il calciatore Mario Balotelli. Tra i testi citati, ci sono anche Grazia Capone, Cinzia Caci, Terry De Nicolò e Patrizia D’Addario; proprio dalle intercettazioni ‘abusive’ di quest’ultima prese il via l’inchiesta barese.

Redazione online