Istat: disoccupazione al 13% a febbraio. Solo una persona su due in età lavorativa è occupata

Disoccupato alla ricerca di lavoro (CONTROLUCE/AFP/GettyImages)
Disoccupato alla ricerca di lavoro (CONTROLUCE/AFP/GettyImages)

In base alle ultime rivelazioni dell’Istat, emerge uno scenario tragico sulla disoccupazione in Italia che ha raggiunto a febbraio scorso il record del 13%, un tasso ai massimi livelli dal 1977 con un numero di disoccupati salito a 3,3 milioni di persone.
Secondo l’istituto in Italia si calcola che ogni giorno mille persone perdono il lavoro e la percentuale di disoccupazione tocca il 42,3% tra i giovani.

Secondo i dati dell’Istat tra gennaio e febbraio 2014 si sono persi 8mila posto di lavoro, raggiungendo la quota di 3 milioni 307mila persone senza lavoro e in base all’anno il numero dei disoccupati è cresciuto di 272mila unità.

Anche tra i giovani il quadro è tragico: infatti, tra i 15-24enni il tasso di disoccupazione è del 42,3%, in diminuzione di 0,1% rispetto a gennaio, ma in aumento di 3,6 punti percentuali su base annua. I ragazzi in cerca di lavoro sono 678mila.

L’istituto d’indagine statistica ha calcolato che in Italia risulta che poco più di una persona su due tra i 15 e i 64 anni è occupata con un tasso d’occupazione a febbraio del 55,2%. Il minino storico mai raggiunto dal 2000.
In totale gli occupati sono 22 milioni 216mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto al mese di gennaio, ovvero di 39mila unità.

Redazione