Chelsea-Psg, Mourinho: ”Testa e cuore, abbiamo dato tutto”

Chelsea (getty images)
Chelsea (getty images)

 

Il Chelsea di Mourinho ribalta il Psg. I blues vincono 2-0 a Stamfrod Bridge, al termine di una gara al cardiopalma che ha visto gli uomini del portoghese recuperare lo svantaggio di due gol. A decidere è un guizzo di Demba Ba a 4 minuti dalla fine, anche se gli inglesi hanno legittimato il risultato con altre limpide occasioni durante la ripresa, come le due traverse di Schurrle e Oscar.

Ecco le parole dello Special One a fine match: ”La corsa verso la bandierina dopo il 2-0 di Ba? Non sono andato a festeggiare. Sono corso dai giocatori per spiegare loro come avremmo dovuto gestire gli ultimi minuti – riporta La Gazzetta dello Sport -. Volevo che Ba si mettesse di fronte ai loro difensori e Torres nella posizione di Maxwell. In allenamento lunedì avevo provato tre diversi sistemi di gioco e li ho usati tutti in partita. Ba è stato determinante. Luiz è stato mostruoso. Abbiamo dato tutto, giocando con la testa e con il cuore. Il Psg ha pensato soprattutto a gestire il pallone. In contropiede sono stati qualche volta pericolosi, ma Cavani era stanchissimo. I miei calciatori meritavano questa soddisfazione. Lo scorso anno affrontarono il Rubin Kazan in Europa League ed erano lontanissimi dal Manchester United in Premier, ora sono in semifinale di Champions e in corsa per il titolo in Inghilterra. Crederci sempre fa parte della nostra natura, anche perché il calcio è questo. A Parigi nessuno si aspettava il terzo gol del Psg e per la stessa ragione questa gara a un certo punto sembrava finita. Il Real in semifinale? Che cosa possiamo fare se ci capitano gli spagnoli?”.

Marco Orrù