Bonaiuti lascia Forza Italia: “A Silvio Berlusconi, un augurio dal cuore”

Paolo Bonaiuti e Silvio Berlusconi (Getty Images)
Paolo Bonaiuti e Silvio Berlusconi (Getty Images)

E’ ufficiale: lo storico portavoce di Silvio Berlusconi, Paolo Bonaiuti lascia Forza Italia.

Lo stesso Bonaiuti ha annunciato che domani mattina avrà un colloquio con il presidente del Nuovo centrodestra, Angelino Alfano:
“Lascio Forza Italia. È una decisione sofferta anche a lungo rinviata, ma pienamente motivata, già da tempo, da divergenze politiche e da incomprensioni personali che si sono approfondite nell’ultimo anno. Resto nel centrodestra per dare una mano a una ricomposizione a breve di tutte le forze di quest’area in direzione riformista e moderata. A Silvio Berlusconi, un augurio dal cuore, con la sincerità e con l’affetto dei 18 anni in cui ho lavorato ogni giorno al suo fianco”, ha scritto in una nota il senatore.

Ieri, nell’ambito della seconda giornata dell’assemblea costituente del Nuovo Centrodestra, che si è svolta alla Fiera di Roma, il leader del partito Alfano aveva aperto le porte a Bonaiuti: “Noi siamo pronti ad accoglierlo. E’ un galantuomo e noi saremo lieti di averlo nelle nostre file”.

Mentre come riporta LaStampa, oggi, il consigliere politico di Berlusconi, Giovanni Toti a Domenica Live ha respinto l’accusa di avergli ‘rubato’ il posto: “Mi sembra di stare a Scherzi a parte… Io e Paolo abbiamo avuto per anni un ottimo rapporto e pensavo di averlo ancora. Io non sono andato a fare il mestiere che faceva lui, faccio tutt’altro. Tutta questa storia ha del surreale e del grottesco fatta da una persona che ha avuto il ruolo, il successo, la visibilità al fianco di Berlusconi”.

Mentre Gianfranco Rotondi sul fatto che Bonaiuti intendesse lasciare FI aveva commentato: “È come se il Papa dicesse che non crede più nello Spirito Santo”.
Eppure ormai sembra una decisione sulla quale lo stesso Berslusconi aveva provato a farlo restare, mentre l’ex ministro Mariastella Gelmini ha ribadito che “Paolo è un pilastro. Se qualche incomprensione c’è stata confido si possa risolvere”.

Sulla questione è anche intervenuta Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo economico (Ncd): “Anche oggi le dichiarazioni di alcuni esponenti di Forza Italia dimostrano che sono sull’orlo di una crisi nervosa. È evidente che hanno perso il lume della ragione e con il sangue agli occhi assistono al disfacimento di Fi. E la conferma di tutto ciò giunge oggi dalla decisione del senatore Bonaiuti, che ha annunciato l’uscita da Forza Italia per aderire al Nuovo centrodestra, in linea con quel progetto politico che ci vede impegnati nella realizzazione di una proposta politica alternativa alla sinistra e capace di rappresentare il mondo dei moderati italiani. È un altro pezzo della storia di Fi che cade e chi oggi nei salotti televisivi o attraverso agenzie di stampa inveisce contro il Nuovo centrodestra ed i suoi esponenti dovrebbe tacere e riflettere”.

Redazione