MotoGP Austin 2014: fenomeno Marquez, nuova vittoria

 

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Nuova impresa di Marquez ad Austin, lo spagnolo subito in fuga vince davanti a Pedrosa e Dovizioso. La tensione gioca un brutto scherzo a Lorenzo, scattato in anticipo getta al vento la gara e finisce 10°.

Tutti allibiti in partenza: Lorenzo scatta prima del semaforo verde ed è costretto a scontare un ride through, gara compromessa per il maiorchino.

Marquez subito in fuga davanti a Pedrosa e ad un sorprendente Iannone.

Rossi partito male, al 3° giro è già in quarta posizione.

Le Honda ufficiali hanno fatto il vuoto, Rossi attacca Iannone per il podio.

Al 7° giro Lorenzo è 20° dopo aver scontato la penalità, Rossi non riesce a superare Iannone e Bradl si avvicina al pesarese.

A 12 giri dal termine Rossi cede il passo a Bradl e Dovizioso, il giro successivo passano anche Pol Espargaro e Smith.

Cade Crutchlow a 9 giri dal termine, brutta botta per il pilota Ducati.

A 6 giri dal termine Bradl e Dovizoso passano Iannone, risale Lorenzo.

Dovizioso supera Bradl ed è sul podio a 5 giri dalla conclusione.

Al 18° giro Iannone cede la posizione a Smith, l’italiano è 6°.

Spettacolare duello tra Bradl e Smith a 2 giri dal termine, il tedesco rimane davanti.

Marquez porta a termine l’ennesimo capolavoro davanti al lontano Pedrosa; ottimo podio per Dovizioso, Rossi chiude 8°.

 

Marco Galluzzi