Nigeria. Un centinaio di liceali rapite da islamisti

Studentesse nigeria ( PIUS UTOMI EKPEI/AFP/Getty Images)
Studentesse nigeria ( PIUS UTOMI EKPEI/AFP/Getty Images)

Circa cento studentesse sono state sequestrate ieri presso una scuola femminile di Chibok, nella regione nigeriana del Borno. Il fatto ha sconvolto la comunità locale, già particolarmente provata dalla persistenza di attacchi portati avanti dalle milizie islamiste del gruppo Boko Haram.

Le giovani sono state rapite mentre stavano svolgendo gli esami di fine anno nella propria struttura scolastica. A supervisionare sull’andamento della prova erano stati eccezionalmente chiamati alcuni militari, i quali avrebbero dovuto garantire l’incolumità delle giovani ma non sono state in grado di resistere all’assalto dei militanti che si sono recati armati, su motociclette ed automobili nell’area interessata.

Sempre ieri la regione del Borno era stata oggetto di altri attacchi. A Maiduguri  alcuni miliziani avevano lanciato granate all’interno di alcune delle abitazioni delle località e a sparare in maniera indifferenziata sulla folla dei residenti provocando decine di vittime.

Redazione online