artificiere

Sono iniziate da poco,  a Vicenza, le operazioni necessarie al disinnesco dell’ordigno denominato “Old lady” contenente 1.800 kg di esplosivo.

Un’ ordigno bellico che risale alla seconda guerra mondiale ritrovata nell’area dell’ex aeroporto Dal Molin. Il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli che sta seguendo il lavoro degli artificieri dell’Esercito ha precisato che l’operazione “farà scuola  anche per le procedure nuove, mai utilizzate finora, che vengono applicate e sono state apprese nelle operazioni all’estero”.

L’area circostante, per un raggio di circa 2,5 chiliometri è stata evacuata. “Alle 10.06, ottenuta dal questore la conferma che non vi sono più persone nell’area di evacuazione, ho dato il via libera alle operazioni di disinnesco” ha spiegato il sindaco Achille Variati sottolineando che “l’intera fase di evacuazione dei 27 mila concittadini si è svolta senza particolari difficoltà, fatta eccezione per alcuni eventi inevitabili quando si tocca una parte così grande di una comunità”.

Redazione online