Presidente palestinese Abu Mazen: Shoah crimine più odioso dell’età moderna

Abu Mazen  (TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)
Abu Mazen (TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)

 

Secondo l‘agenzia di stampa palestinese Wafa, che riporta il contenuto di un incontro tenutosi la settimana scorsa tra Abu Mazen e Marc Schneier, un importante rabbino statunitense, il presidente palestinese considera la Shoah il più odioso crimine contro l’umanità dell’era moderna. Queste parole sono state diffuse mentre Israele si accinge ad osservare la annuale “Giornata della Shoah”.

Abu Mazen ha anche espresso simpatia e solidarietà alle famiglie delle vittime dei nazisti, mentre ha assicurato che il popolo palestinese è impegnato in una lotta al razzismo, cosa alla quale si oppone con decisione.

Benyamin Netanyahu ha approfittato di queste dichiarazioni distensive per rivolgere un appello al presidente palestinese affinché revochi l’intesa appena raggiunta con Hamas: “Hamas nega la Shoah, mentre d’altra parte tenta di farne una nuova mediante la distruzione di Israele. Abu Mazen ha stretto un patto con Hamas. Noi speriamo che lo abbandoni e ritorni sulla strada della pace”.

 

Redazione