Thailandia: premier Shinawatra destituita per abuso di potere

Yingluck Shinawatra, premier Thailandia (Getty images)
Yingluck Shinawatra, premier Thailandia (Getty images)

Dopo mesi di proteste iniziate a novembre scorso che portarono alle elezioni anticipate a febbraio, boicottate dall’opposizione e poi annullate dalal Corte, la premier thailandese Yingluck Shinawatra è stata destituita per abuso di potere. E’ quanto hanno stabilito i giudici della Corte Costituzionale thailandese che hanno ritenuto che la premier ha violato la legge ordinando tre anni fa il trasferimento dell’allora capo della sicurezza nazionale per permettere la promozione di un generale della polizia, suo parente.

“A causa di queste violazioni, non può più mantenere il suo ruolo di primo ministro” ha scritto la Corte.

I movimenti di piazza che chiedevano le dimissioni della Yingluck, accusavano la premier di corruzione e di essere manovrata dal fratello, l’ex premier Thaksin Shinawatra scapapto all’estero per non scontare una condanna per abuso di potere.

Attese per il 20 luglio nuove elezioni presidenzialli anche se la data al momento non è ancora stata confermata.

Redazione

LEGGI ANCHE:
Thailandia: 30 mila persone in corteo a Bangkok