Tifo violento, Alfano in Parlamento: “Nessuna trattativa con gli ultras”

Angelino Alfano (VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)
Angelino Alfano (VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Non vi è stata nessuna trattativa coi tifosi del Napoli, sabato all’Olimpico, prima della finale di Coppa Italia tra la squadra partenopea e la Fiorentina, condizionata dalla sparatoria a Tor di Quinto, nella quale un ultrà romanista ha ferito a colpi di arma da fuoco Ciro Esposito, ricoverato in gravi condizioni al Gemelli, e altri due ultras campani. Lo ha ribadito oggi, alla Camera dei Deputati, il ministro degli Interni, Angelino Alfano, chiamato a riferire su quanto avvenuto.

Secondo il ministro, il capitano del Napoli Hamsik ha parlato con il capo dei tifosi Gennaro De Tommaso, noto su tutti i media per il suo soprannome ‘Genny ‘a Carogna’, “per stemperare la tensione“. Facendo riferimento alla maglia indossata dall’ultrà napoletano, inneggiante alla libertà per Antonino Speziale, condannato per l’omicidio dell’agente Filippo Raciti, morto durante degli scontri con la tifoseria catanese nella città etnea, Alfano ha poi espresso “un grato ricordo all’ispettore Raciti e una sincera gratitudine alla sua famiglia”.

Riguardo a quanto avvenuto invece fuori dallo stadio, il ministro ha spiegato che “si sta comunque accertando se De Santis ha agito da solo o meno”, per cui si sta procedendo a “ulteriori rilievi per l’uso dell’arma da fuoco a seguito del risultato non dirimente della prova stub”. Alfano ha anche sottolineato che le forze di polizia “hanno dovuto sedare la reazione dei supporters partenopei, conviti che responsabili del ferimento di Ciro Esposito fossero state le forze dell’ordine”.

Annunciati infine provvedimenti per arginare la violenza negli stadi, che però non saranno presi “sull’emotività del momento”. L’augurio di Alfano è che “alla definizione delle misure più idonee per restituire gli stadi ai cittadini” possano dare il proprio contributo “anche le società sportive recidendo gli intrecci con gli ambienti più violenti del tifo”.

Redazione online