Sudafrica, elezioni poltiche: Anc ottiene la maggioranza anche se in calo rispetto al 2009

Jacob Zuma, Presidente Sud Africa ( ALEXANDER JOE/AFP/Getty Images)
Jacob Zuma, Presidente Sud Africa ( ALEXANDER JOE/AFP/Getty Images)

L’esito del voto delle elezioni alle quali sono stati chiamati a votare oltre 23,5 milioni di persone per il rinnovo dell’Assemblea Nazionale in Sudafrica che eleggerà, il prossimo 21 maggio, il prossimo capo dello Stato era scontato.

Infatti, a circa un terzo dello spoglio delle schede, i risultati danno a larga maggioranza dei consensi l’African National Congress, già favorito nei sondaggi.
Al momento l’Anc ha raccolto il 60% dei voti, una percentuale inferiore rispetto alle previsione e a cinque anni fa quando il partito guidato dall’attuale capo dello Stato Jacob Zuma, aveva ottenuto il 65% dei consensi.
Secondo gli osservatori, l’obbiettivo di Zuma, ovvero di ottenere la maggioranza dei due terzi dell’Assemblea, non sarà raggiunto.

La Democratic Alliance (Da), la coalizione di centrodestra all’opposizione, guidata da Helen Zille passa dal 16% del 2009 al 25% secondo le proiezioni. Un risultato che se verrà confermato spupera le previsioni.
Tra gli altri pariti, in totale 29, i radicali Economic Freedom Fighters di Julius Malema raccoglie un probabile 4%, mentre il partito Agang di Mamphela Ramphele e quello del Congress of the People (Cope), sono al momento al di sotto dell’1%.

Secondo i dati ufficiali, l’affluenza alle urne è stata del 72%: un apercentuale definita “molto alta” dalla commissione elettorale (Iec), anche si in calo rispetto al 2009.

Redazione

LEGGI ANCHE:
Sudafrica: elezioni politiche nel paese orfano di Mandela