Congo: diversi morti a Kinshasa per una partita di calcio

La città di Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo (DESIREY MINKOH/AFP/Getty Images
La città di Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo (DESIREY MINKOH/AFP/Getty Images

Assurdo episodio di violenza calcistica. Questa volta è accaduto a Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo. Gli scontri tra le tifoserie delle due squadre di calcio Asv e Club Mazembe e la polizia hanno provocato la morte di almeno 15 persone e il ferimento di altre 21, secondo un primo bilancio fornito dalle autorità locali.

Il fatto è avvenuto ieri sera alle 21, ora locale, allo stadio di Kinshasa, mentre si disputava la partita tra l’Asv e il Club Mazembe. Durante gli scontri è crollato un muro dello stadio, che ha provocato l’uccisione di diverse persone.

Un episodio che riporta alla mente la tragedia dell’Heysel del 1985, quando morirono 39 persone, di cui 32 italiani, tifosi della Juventus, per il crollo di parte dello stadio dove erano stati spinti dagli hooligans del Liverpool, durante la finale della Coppa dei Campioni, una delle partite di calcio più violente della storia del calcio europeo.

Redazione