Rapporto Oms: Aids, incidenti stradali e suicidio principali cause di morte adolescenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

logo oms

 

Secondo un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), “Health for the world’s adolescents” (La salute per gli adolescenti del mondo,ndr), le tre principali cause di decesso tra i ragazzi tra i 10 e i 19 anni in tutto il mondo sono gli incidenti stradali, il virus dell’Hiv/Aids e il suicidio. La depressione, invece, è la prima fonte di disabilità e malattia tra gli appartenenti alla stessa fascia di età.

Secondo l’Oms, nel solo 2012, sono stati 1,3 milioni gli adolescenti morti in relazione a questi tre cause, motivo per cui la stessa organizzazione ha richiesto ai singoli Paesi un “rafforzamento” delle azioni atte a soddisfare i bisogni fisici e psicologici di questa fetta di popolazione.

“Il mondo non ha dimostrato sufficiente attenzione alla salute dei ragazzi e degli adolescenti – ha affermato Flavia Bustreo dell’Oms – e speriamo che questo Rapporto serva come ‘trampolino’ per un’azione accelerata”.

 

Redazione