Expo 2015. Anche la Corte dei Conti indaga sulla “cupola degli appalti”

I cantieri di Expo 2015 (OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)
I cantieri di Expo 2015 (OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

E’ stata aperta oggi ad opera della Corte dei Conti della Lombardia un’inchiesta con la quale l’ufficio specifico della Procura intende gettare luce sulle modalità di gestione delle gare d’appalto per la costruzione delle infrastrutture necessarie a Expo 2015. L’indagine della Corte si aggiunge a quella già in mano della magistratura milanese che ha portato agli arresti cautelari degli imprenditori che gli inquirenti sostengono essere coinvolti nella cosiddetta cupola degli appalti di Expo.

La Corte dei Conti effettuerà ricerche per stabilire se le presunte operazioni illecite condotte nell’ambito dell’organizzazione logistica in vista dell’esposizione internazionale abbiano o meno arrecato un danno di tipo erariale.

Da quanto si legge nel comunicato diffuso dalla Procura, infatti, “l’odierna inchiesta si affianca alla recente indagine in corso relativa alla truffa ai danni della Regione tramite Infrastrutture Lombarde per svariate illegalità nell’attività contrattuale, nonché sui numerosi fascicoli aperti sugli appalti negli ospedali lombardi, attualmente in fase istruttori”.

 

Redazione online