Varese: partorisce nel water e annega la neonata

Ambulanza (Getty Images)
Ambulanza (Getty Images)

Ancora una notizia sconcertante di casi di infanticidio. Questa volta è accaduto a Busto Arsizio, in provincia di Varese, dove si apprende che una donna è stata arrestata per omicidio dopo aver provocato il parto prematuro al settimo mese di gravidanza per poi annegare la sua neonata nell’acqua del water.

Si apprende che il fatto è accaduto lo scorso 25 aprile ma dopo un’indagine dei carabinieri la donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio.
Infatti, inizialmente il caso era stato considerato dai medici come un aborto spontaneo.

Una vicenda simile era accaduta a Roma, nel dicembre del 2012, quando dei clienti di un McDonald’s situato a piazza Luigi Sturzo all’Eur hanno scoperto un neonato appena partorito abbandonato nel water.

Redazione