Inter, polemica Moratti-Thohir

Moratti-Thohir (getty images)
Moratti-Thohir (getty images)

 

Il weekend ha servito in casa l’Inter la polemica tutta presidenziale fra il Presidente onorario Massimo Moratti e quello in carica Erick Thohir. Aveva cominciato l’indonesiano con la frase sibillina ”il club non era sano” che aveva fatto infuriare il Patron, il quale ieri ha risposto così: ”Non c’è nulla da risanare, l’Inter ha risposto sempre ai propri debiti, all’acquisto dei giocatori, al pagamento degli stipendi senza mai pesare su nessuno – riporta Sportmediaset -. Thohir l’ho sentito proprio stamattina, ma di quanto ho detto ieri non abbiamo neanche accennato in quanto ci sono altri problemi che dobbiamo affrontare, poi c’è una simpatia reciproca che ci porta a non spaventarsi di niente che possa essere una polemica parallela. Io tornare proprietario dell’Inter? Meglio di no, perché se così fosse sarebbe il segnale che è un casino”. In serata è arrivata poi la risposta del magnate asiatico: ”Ho parlato con Moratti, è stato solo un equivoco. Tra noi non c’è nessun problema. Non ho mai detto che il club non era sano. Quando parlo di risanamento non voglio certo andare in competizione con il presidente che ha fatto la storia dell’Inter. C’è da lavorare per un club più sano aumentando i ricavi e portandoli sui livelli delle grandi squadre europee, ma nessuno vuole assolutamente mancare di rispetto”.

Redazione online