Lazio, Onazi shock: ”Sono scampato alla morte”

Ogenyi Eddy Onazi (getty images)
Ogenyi Eddy Onazi (getty images)

 

Il calciatore della Lazio Ogenyi Eddy Onazi è scampato nei giorni scorsi a un attentato a Jos, in Nigeria, suo Paese natale. L’ha raccontato lui stesso alla BBC Sport: ”Era un giorno come un altro, visi felici e tanto calore, sensazioni che ti fanno sentire contento perché sei tornato a casa. Siamo andati al mercato ferroviario per comprare qualcosa, dopo 15 minuti circa abbiamo sentito una forte esplosione, ho visto la gente scappare ovunque – parole riportate dal Corriere dello Sport-. C’era il caos totale, vedevo tanto fumo, mi sentivo perso, ero confuso. Non avevo idea di cosa stesse accadendo. In tutta la mia vita non ho mai sentito un boato così forte. Sono molto fortunato, sono vivo solo grazie a Dio. Alcuni mi dicono che dovrei essere felice visto che sono vivo, ma sono preoccupato per la sicurezza di Jos e della Nigeria in generale. Ci sono nato e cresciuto in quella città, sono rimasto legato alle mie origini anche se adesso vivo lontano. In Nigeria c’è la mia famiglia, ci sono i miei amici, quando arrivano notizie di incidenti terribili la preoccupazione aumenta. Tante persone innocenti stanno morendo, il governo deve intensificare le misure di sicurezza in tutto il Paese”.

Redazione online