Sbarchi, si teme un anno record.

barcone di migranti

Barcone carico di migranti  (Getty Images)
Barcone carico di migranti (Getty Images)

Con l’ondata delle ultime ore è stato raggiunto il totale dei migranti arrivati nell’intero 2013. In totale, primi cinque mesi del 2014 gli sbarchi via mare hanno superato i 43mila. E’ probabile che ne giro di pochi mesi possa essere raggiunte e superate le 63mila persone, che fu il record del 2011, l’anno delle primavere arabe e della guerra in Libia. Un trend migratorio previsto e annunciato dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano al Comitato Schengen. Il Piano nazionale sui migranti realizzato dal Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero, con il concorso di prefetture, Regioni ed enti locali è destinato ad essere messo a dura prova. Il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati degli enti locali era già stato predisposto per un ampliamento fino a 20mila posti con l’obiettivo di garantire accoglienza e velocizzare le procedure di smistamento per gli arrivati. Ma potrebbe non bastare. L’incremento degli sbarchi, a ondate improvvise, mette a dura prova il sistema di accoglienza e potrebbe compromettere un’equa suddivisione delle persone sul territorio. Oltre il 90% dei migranti proviene dalle coste della Libia a causa di un’ instabilità politica impedisce qualsiasi tentativo di controllo sul territorio. Eritrei e siriani le nazionalità più rappresentate. Ed il grande numero di arrivi sta.

Redazione.