Costa Concordia: la Toscana vuole la demolizione a Piombino

La nave da crociera Costa Concordia (Marco Secchi/Getty Images)
La nave da crociera Costa Concordia (Marco Secchi/Getty Images)

Nei giorni scorsi era stata anticipata la notizia del trasferimento della Costa Concordia, la nave da crociera naufragata davanti all’Isola del Giglio nel gennaio del 2012, al porto di Genova, per la demolizione. La Toscana però non ci sta e il presidente della Regione Enrico Rossi annuncia battaglia. “Siamo al secondo avviso ai naviganti: per la demolizione o si prende in considerazione anche Piombino o tutta la Toscana si metterà di traverso“, ha avvertito Rossi. Secondo il governatore della Toscana, infatti, non è affatto detto che il porto di destinazione per lo smantella mento della nave da crociera “debba essere per forza Genova”.

“Deve essere chiaro che non consentiremo a nessuno di mettere a rischio l’ambiente con operazioni che non garantiscano il massimo della sicurezza”, ha detto ancora Rossi.

Redazione