Ferdinando Imposimato: “il M5S stia lontano da Farage”

Il Movimtno 5 Stelle in piazza San Giovanni (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)
Il Movimtno 5 Stelle  (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Ferdinando Imposimato, giudice emerito della Cassazione e punto di riferimento dei 5 Stelle condivide le perplessità già espresse da un altro nume tutelare del Movimento, il Premio Nobel Dario Fo, che giusto ieri aveva dichiarato il proprio scetticismo dinanzi all’ipotesi di un’alleanza nel Parlamento di Strasburgo tra i pentastellati con l’United Kingdom Independence Party di Nigel Farage“ È  un pazzo scatenato, la quintessenza del razzismo e del nazionalismo – ha detto Imposimato a Radio 24 – non avevo mai sentito parlare di lui poi mi sono documentato e mi sono messo le mani nei capelli. Farage è il paladino del liberismo selvaggio e dell’antieuropeismo! E aggiunge “E poi non sopporto l’Inghilterra, vogliono solo sabotare l’Europa. “Farage è contro il programma del Movimento basato su uguaglianza e solidarietà. Questo qui invece vuole tutto il contrario. Per l’amor di Dio. Grillo non si è documentato bene”.Imposimato insiste: “Farage è una mezza calzetta, mica Churchill. Se facciamo un elenco delle cose negative di Farage stiamo qui fino a domani mattina. Farage è pericoloso, uno da tenere lontano. È stato pure un sostenitore di Berlusconi, mi pare. Il Movimento 5 Stelle deve stare lontano da questo signore. Questa alleanza – ha concluso – non ci sarà mai, stimo troppo Grillo e i ragazzi del 5 Stelle. Grillo deve consultare la base”.

Dianzi all’eventualità di un alleanza Imposimato si è dichiarato scettico: “Non ci credo accadrà. Grillo non è così ostinato da scegliere uno che squalificherebbe il Movimento: si fermerà, il movimento è democratico” Dunque l’alleanza è un’ipotesi che non esiste. Ma se per assurdo dovesse accadere prenderò le mie decisioni”.Imposimato torna sull’argomento oggi nel corso di un’intervista al Resto del Carlino “ I pentastellati sono molto distanti dal programma dell’Ukip. Spero che, alla fine, scelgano di allearsi con i Verdi e la sinistra, mondi più simili al Movimento. L’Ukip è contrario all’Europa e favorevole al carbone piuttosto che alle rinnovabili”. Il magistrato ribadisce la sua volontà di lasciare il Movimento nel caso di un’alleanza “Potrei mollare e non votare più Grillo”. Imposimato non è meno netto su brogli paventati dal leader alle elezioni europee: «Grillo parla ma per denunciare qualcosa ci vogliono le prove. Glielo dico da magistrato».

Redazione