La preghiera per la pace di Papa Francesco, Abu Mazen e Peres

Incontro per la pace (getty images)
Incontro per la pace (getty images)

Papa Francesco oggi è stato protagonista del dialogo per la pace in Medio Oriente. Nei Giardini Vaticani si è svolto lo storico incontro del Pontefice con il presidente israeliano Shimon Peres, quello palestinese Abu Mazen e il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo: una comune invocazione per la fine delle ostilità in Medio Oriente.

“In un momento in cui i negoziati israelo-palestinesi ristagnano – riporta il corriere.it – , l’iniziativa di Bergoglio punta sulla forza della preghiera come capacità di affratellare le fedi e rilanciare il processo di pace”.

“Vi ringrazio dal profondo del cuore per aver accettato il mio invito a venire qui per invocare insieme da Dio il dono della pace. Spero che questo incontro sia l’inizio di un cammino nuovo alla ricerca di ciò che unisce, per superare ciò che divide”, ha detto poi il pontefice ai suoi ospiti a conclusione della cerimoni.

“Per fare la pace – ha aggiunto – ci vuole coraggio, molto di più che per fare la guerra”, ha detto il Papa. “Ci vuole coraggio per dire sì all’incontro e no allo scontro; sì al dialogo e no alla violenza; sì al negoziato e no alle ostilità; sì al rispetto dei patti e no alle provocazioni; sì alla sincerità e no alla doppiezza”.

Redazione online