Estremisti islamici ringraziano Allah per twitter

Jihadisti in Siria (BULENT KILIC/AFP/GettyImages)
Jihadisti in Siria (BULENT KILIC/AFP/GettyImages)

Sia lodato Allah per twitter“, così scrivono sul proprio account twitter alcuni estremisti islamici, combattenti in Iraq e in Siria. “Sia lodato Allah, che ha dato twitter ai mujaheddin così che possano condividere le loro gioie e non devono ascoltare la Bbc, Al-Arabiya, Al-Jazeera”, recita il tweet completo, apparso ieri sul profilo che porta il nome di “Soldiers of Iraq and the Levant” (soldati dell’Iraq e del Levante). Un messaggio che ha avuto un enorme successo, tanto da essere ritweettato (rilanciato) da tanti jihadisti, che hanno anche risposto: “Ringraziamo Allah” o “Siamo molto soddisfatti”, ha scritto uno.

La curiosa notizia è stata pubblicata oggi sull’edizione online del Telegraph, che ricorda come nell’ultimo anno i guerriglieri dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante abbiano usato molto twitter per fare proselitismo. Ora l’entusiastico messaggio dei soldati che ringraziano Allah per avergli dato il social network statunitense che gli consente di annunciare le loro “vittorie in battaglia”.

La curiosa e divertente notizia si lega però alla tragedia di Mosul, la città irachena conquistata ieri dagli jihadisti, che proprio su twitter hanno pubblicato il video dei combattimenti. Quasi mezzo milione di civili sono in fuga dalla città irachena.

Redazione