Francia: muore per una sfida lanciata su Facebook

 Facebook (getty images)
Facebook (getty images)

Una delle tante tragedie avvenute per gioco e per un sfida lanciata attraverso il social network Facebook: è il triste riepilogo della morte di un giovane ragazzo di 19 anni che si è gettato nel fiume Vilaine a Béganne, nel sud della Bretagna, in Francia, dopo aver colto la sfida dal titolo “A l’eau ou au resto”, ovvero “In acqua o al ristorante” che circola sui social network da qualche settimana.
Secondo le regole chi accetta la sfida deve trovare un modo originale per gettarsi in acqua nel giro di 48 ore e documentare la sfida con un filmato.
Nel caso in cui la sfida non è portata al termine, il ragazzo deve offrire una cena al ristorante.

Secondo le ricostruzioni della vicenda, il ragazzo si è gettato dal pontile del porto di Foleux, insieme ad un amico, mentre un terzo riprendeva la scena col telefonino. Tuttavia, il giovane si era legato la bicicletta ad una gamba per non perderla durante la prova: un’azione che è stata fatale.
Infatti, sembra che in quel punto il fiume sia profondo di sei metri e il giovane che non è riuscito a tornare in superficie è stato portato a fondo dal peso della bici.

Redazione