Israeliani rapiti: arrestato il presidente del parlamento palestinese

Soldati israeliani in Cisgiordania (ABBAS MOMANI/AFP/Getty Images)
Soldati israeliani in Cisgiordania (ABBAS MOMANI/AFP/Getty Images)

Continua l’operazione lanciata dall’esercito israeliano per ritrovare i tre ragazzi israeliani rapiti lo scorso 12 giugno in Cisgiordania. Secondo le autorità di Tel Aviv i tre ragazzi, Gilad Shaar, Naftali Frenkel e Eyal Yifrah, sarebbero stati rapiti da Hamas, per questo sono stati effettuati numerosi arresti, anche di diversi esponenti dell’organizzazione islamica palestinese. Dopo Hassan Youssef, membro del Consiglio legislativo palestinese ed ex portavoce di Hamas, è stato arrestato dall’esercito israeliano anche il presidente del Parlamento palestinese Aziz Dweik, esponente di Hamas. La notizia è stata data da un portavoce militare all’agenzia France Presse. Dweik è stato fermato insieme ad altre 40 persone sospette in Cisgiordania.

I palestinesi arrestati per il rapimento dei tre ragazzi israeliani sono oltre 150.

“L’esercito sta prendendo di mira quanti hanno partecipato, quanti sono stati coinvolti o quelli che hanno informazioni sul luogo in cui si trovano Gilad Shaar, Naftali Frenkel e Eyal Yifrah”, ha detto Peter Lerner, portavoce dell’esercito israeliano.

Redazione