Musicultura, oggi al via la 25esima edizione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:36
Sferisterio di Macerata (foto Florian Prischl, pubblico dominio)
Sferisterio di Macerata (foto Florian Prischl, pubblico dominio)

La gara delle otto proposte vincitrici, i grandi ospiti, gli appuntamenti che riempiranno i pomeriggi del centro storico di Macerata: è tutto pronto per la nuova edizione di Musicultura, premio dedicato alla musica popolare e d’autore che compie 25 anni e che anche in questa edizione tenterà di mantenere la propria tradizione di “talent-scout” di nuove proposte del cantautorato italiano; quest’anno, a contendersi il premio finale di 20mila euro saranno Cordepazze, coreAcore, Dante Francani, Equ, Maldestro, Toto Toralbo, Gabriella Martinelli e Flo.

La band siciliana guidata da Alfonso Moscato, già vincitrice del premio della Critica nel 2010, cerca la riconferma, a qualche anno di distanza, ma soprattutto con due album alle spalle molto apprezzati: “I re quieti”, ottimamente recensito tra gli altri da Xl di Repubblica, e “L’arte della fuga”. C’è il meglio della tradizione romanesca nei coreAcore, gruppo di estrazione popolare che vanta una collaborazione con Franco Califano. Nasce dal caso la carriera musicale di Dante Francani, di professione operaio metalmeccanico: è la moglie a spingerlo a partecipare con “Tuta blu o la ballata dell’operaio” ad un concorso musicale nel teramano e poi a Musicultura.

Si parla di tematiche sociali anche nel brano di Maldestro “Sopra il tetto del Comune”, ballata irish già premiata al De André e al Ciampi dello scorso anno. Ci sono quasi vent’anni di storia, invece, sulle spalle degli Equ, rockband romagnola che di recente ha vinto il premio Bindi, ma che soprattutto ha inciso tre dischi e partecipato a un’edizione del Festival di Sanremo. La tradizione napoletana, invece, è ben radicata nella musica di Totò Toralbo, classe 1989, che ha aperto i concerti di Beppe Barra, Mcr ed Enzo Avitabile.

Questi sei artisti sono stati scelti dal Comitato artistico di garanzia, mentre diverso è il destino che ha portato a Musicultura la romana Gabriella Martinelli, volto noto sul piccolo schermo per le partecipazioni a X Factor e The Voice of Italy, e la napoletana Flo, artista che ha avuto modo di collaborare con grandi personaggi della musica partenopea: per loro due, il passaggio tra i vincitori è arrivato grazie ai “like” su Facebook.

Le otto proposte si presenteranno al pubblico di Macerata mercoledì sera, ma la sfida vera per loro inizierà venerdì sera all’Arena Sferisterio. Intanto, da questo pomeriggio parte la Controra, un vero e proprio festival all’interno del festival; ad inaugurarla Oliviero Malaspina, Franco Mussida, Bruno Gambacorta e, in serata, gli attesissimi Area.

Redazione online