Pietra Ligure: uccisa dal convivente a calci e pugni

Ambulanza
Ambulanza

Le cronache riportano ancora un terribile caso di violenza familiare, ancora un donna uccisa dal proprio compagno. E’ accaduto a Pietra Ligure, in provincia di Savona, dove duna donna di 59 anni è stata uccisa a calci e pungi dal convivente di diciotto più giovane. Pare che il brutale assassinio sia avvenuto durante una lite. L’uomo dopo aver ammazzato la donna ne ha tenuto il cadavere in casa per 24 ore, prima di avvertire i soccorsi, ieri sera, dicendo che la compagna si sentiva male.

L’omicida è stato arrestato dai carabinieri di Albenga. In passato, più volte era stato necessario l’intervento dei carabinieri per placare le frequenti liti della coppia. L’uomo nel corso dell’interrogatorio, avvenuto nella notte, avrebbe fatto le prime ammissioni.

Quello di Pietra Ligure è l’ennesimo caso di femminicidio che si aggiunge ad una lunga e drammatica lista.

Redazione